La concia

La concia

La storia

Conciare la pelle è da sempre una necessità, rappresenta un punto cruciale nell’evoluzione della civiltà.

I primi uomini si coprivano, infatti, con le pelli degli animali cacciati, che presentavano, però, l’inconveniente di degradare velocemente.

La concia fu la soluzione: una vera e propria arte che si sviluppò, così come la conosciamo noi, contemporaneamente in vari Paesi, seppur con metodologie differenti, a partire dal Medioevo.

Le fasi

1
Rinverdimento
Restituisce alla pelle parte dell’acqua persa durante la salatura
2
Calcinaio
Elimina il pelo
3
Scarnatura
Elimina il residuo adiposo sottocutaneo detto “carniccio”
4
Spaccatura
Divide la pelle in strati
5
Piclaggio
Elimina la calce ed apre i pori
6
Concia
Arresta la putrefazione
7
Scelta
Seleziona le pelli meno difettate
8
Rasatura
Porta la pelle a spessore
9
Riconcia
Restituisce morbidezza alla pelle
10
Tinta passante
Colora la pelle per tutto lo spessore
11
Ingrasso
Lubrifica le fibre
12
Preasciugatura
13
Asciugatura ad aria
14
Umidificazione a velo
15
Essiccamento
Queste 4 fasi determinano la “mano” della pelle
16
Palissonatura
Ammorbidisce la pelle
17
Rifilatura e Sbordatura
Eliminazione delle parti non utilizzabili
18
Rifinizione a spruzzo
Crea la pellicola superficiale
19
Stiratura e pressatura
Rende il fiore omogeneo
20
Misurazione
Calcola la superficie della pelle